Yulia Tsvetkova

Yulia Tsvetkova, artista femminista, accusata nuovamente di realizzare “materiale pornografico”, sembra che ci siano degli sviluppi.

Yulia Tsvetkova

L’accusa ufficiale mossa contro Yulia Tsvetkova, artista russa di 27 anni, sarebbe “Creazione e pubblicazione di materiale pornografico”.
Yulia ha protestato con uno sciopero della fame durato ben sette giorni, ha richiesto che il processo venga svolto con la presenza di pubblico. La sua condanna, molto dura, prevede fino a sei anni di carcere.
Non è certo la prima volta che Yulia Tsvetkova subisce certe accuse, infatti già nel 2019 è stata condannata a scontare gli arresti domiciliari.

Yulia Tsvetkova

Arte o disegni pornografici?

Nelle immagini, che sono state pubblicate sul social di The Vagina Monologues, un gruppo femminista, vengono rappresentati anche riproduzioni di genitali femminili, che come scopo hanno quello di promuovere la body positivity, niente di simile alla pornografia.
La corte, ovviamente, aveva stabilito che il processo sarebbe stato a porte chiuse, in quanto potevano essere discussi i dettagli “intimi” , ma soprattutto si sarebbero potuti esaminare i materiali “pornografici”. Yulia Tsvetkova ha dichiarato : «Chiedo che il mio processo sia aperto al pubblico, poiché le ragioni per chiuderlo sono inverosimili», sottolineando come anche altri artisti debbano subire accuse simili: «Il mio caso non è l’unico».

Nel febbraio dello scorso anno, il Centro commemorativo dei diritti umani della Russia ha riconosciuto Tsvetkova come una prigioniera politica.
In molti sostengono l’arte di Yulia e la libertà d’espressione, tanto che lo Stedelijk Museum di Amsterdam ha dichiarato che, lo scorso ottobre ha acquistato una serie di suoi disegni.

Yulia Tsvetkova. Arte o Pornografia?

Amnesty International, in una dichiarazione del 9 aprile, ha sostenuto che le autorità russe dovrebbero cercare di non insabbiare questi processi e garantire la piena libertà artistica e d’espressione agli artisti.

Chiara Martine Menchetti

Storica dell’arte specializzata in iconografia e iconologia con una specializzazione in Storia dell’arte all’università di Pisa. Si forma professionalmente prima come assistente di galleria, Barbara Paci, poi come Direttrice della Galleria Vecchiato Arte. Dal 2019 collabora per Art-Test, società di studi e analisi diagnostiche, per attribuzioni e autenticazioni. Fondatrice del blog Mag Arte, vive di arte e di mare. Ma il suo vero sogno sarebbe stato fare la cantante, cabarettista e ballerina.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *