grubicy

Siamo state a Livorno a visitare una mostra di una bellezza inaspettata: VITTORE GRUBICY DE DRAGON Un intellettuale-artista e la sua eredità. Aperture internazionali tra divisionismo e simbolismo.

Inaugurata lo scorso 8 aprile e sarà visitabile fino al 10 luglio 2022 al Museo della Città, a Livorno.

Vittore Grubicy De Dragon era un Intellettuale al contempo un singolare artista, ma anche gallerista e un vero e proprio scopritore di talenti. Un personaggio fondamentale che è stato decisivo sulla scena artistica internazionale tra il divisionismo e il simbolismo.

Potrebbe essere un contenuto artistico

Una mostra molto ricca, nata dall’idea di Sergio Rebora e Aurora Scotti, promossa da Fondazione Livorno e realizzata da Fondazione Livorno – Arte e Cultura con il patrocinio del Comune di Livorno. Si raccontano le passioni, di un uomo straordinario, le sue scelte di vita, gli ambienti italiani e internazionali che frequentò, l’arte del suo tempo che percorse e guidò. Riesce a cogliere l’opportunità di un periodo in fermento e in evoluzione: si transita dalla scapigliatura, al divisionismo, cogliendo e rielaborando il fascino del giapponismo, giungendo sino agli esordi del futurismo. Arriva la passione incontrollabile per il Giappone e per l’arte e la cultura orientale.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante il seguente testo "Katsukawa"
Potrebbe essere un contenuto artistico


Studia la lingua e scrittura giapponesi e raccoglie testimonianze importantissime della civiltà del Sol Levante. Contemporaneamente sostiene le prime istanze simboliste milanesi: Previati, innanzitutto, ma anche Conconi e Troubetzkoy.


Una mostra insolita e davvero molto interessante, ma che non mette in evidenza il vero lato di questo personaggio davvero insolito e poliedrico. Viene narrata la storia di un personaggio e della sua veste pubblica di intellettuale, e di scopritore di talenti e commerciante di opere d’arte, ma dal mio punto di vista viene trattato in modo superficiale questo lato affascinante e davvero molto importante l’arte di questo periodo storico

Chiara Martine Menchetti

Storica dell’arte specializzata in iconografia e iconologia con una specializzazione in Storia dell’arte all’università di Pisa. Si forma professionalmente prima come assistente di galleria, Barbara Paci, poi come Direttrice della Galleria Vecchiato Arte. Dal 2019 collabora per Art-Test, società di studi e analisi diagnostiche, per attribuzioni e autenticazioni. Fondatrice del blog Mag Arte, vive di arte e di mare. Ma il suo vero sogno sarebbe stato fare la cantante, cabarettista e ballerina.

Potrebbe anche interessarti...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *