PornHub Arte Classic Nudes

PornHub, tutti sapete cosa è! Il sito per adulti più cliccato al mondo! Ha avuto un’idea inconsueta e fuori dagli schemi: ha lanciato la prima audio guida che introduce i visitatori alla scoperta delle opere erotiche di tutto il mondo, raccontati dalla voce di Asa Akira, un’attrice porno.

Perché il porno potrebbe non essere considerato arte, ma alcune opere d’arte possono sicuramente essere considerate porno“.

Con un tono fuori dubbio ironico e semplice, Classic Nudes sostiene i musei invitando a visitarli, dopo un anno di chiusura e restrizioni date della pandemia non se la passano di certo bene!
Le opere del Musee d’OrsayLouvre di Parigi, MET di New York, Prado di Madrid, National Gallery di Londra e Uffizi di Firenze, si troveranno all’interno del programma.

Cicciolina è la testimonial di Classic Nude, chi meglio di lei. 
Per il video promozionale indossa una tutina aderente color carne raffigurando la Venere di Botticelli. “C’è un tesoro di arte erotica in tutto il mondo – che ritrae nudi, orge, e altro ancora – non disponibile su PornHub. Questa arte pre-Internet è custodita nei musei, ora finalmente riaperti con l’allentamento delle restrizioni”, spiega la PornHub Brand Ambassador Asa Akira.

PornHub Classic Nudes. Pornografia e Arte?

È risaputo che l’erotismo nelle opere d’arte esiste da sempre, ancor prima dell’invenzione del porno, ne abbiamo una conferma con i capolavori conservati nei musei, ne citiamo solo alcuni: La Maja desnuda di Goya, la Venere di Urbino di Tiziano e Origine du Monde di Courbet, più esplicita di così… se siete curiosi molti altri sono contenuti nella nella guida di Classic Nudes, se volete potete dare un’occhiata qui sia da casa che dal museo. Per ogni opera troverete la collocazione mostrata da una mappa.
Non è tutto, c’è una sezione aggiuntiva in cui sono narrate le opere non occidentali più interessanti:
Another Perspective. E ancora, solo per chi ha compiuto 18 anni, la coppia amatoriale, Mysweetapple, ha rivisitato le opere trasformandole in video-pillole hard. Forse non è il caso di guardarle dentro il museo!

Venere di Urbino, Dipinto di Tiziano Vecellio, Uffizi

Come hanno Reagito i Musei in Questione?

Non benissimo! Infatti il museo degli Uffizi: stanno per definire una diffida diffidare a MindGeek Holding, società proprietaria di PornHub, che a quanto pare non ha chiesto alcuna autorizzazione dall’istituzione fiorentina. Il motivo della diffida sembra essere questo: “l’uso non consentito di contenuti, in quanto la piattaforma non ha mai fatto richiesta per l’uso degli stessi, violando il codice dei beni culturali e le procedure previste per la richiesta di immagini ed altri materiali audiovisivi del museo”.

Chiara Martine Menchetti

Storica dell’arte specializzata in iconografia e iconologia con una specializzazione in Storia dell’arte all’università di Pisa. Si forma professionalmente prima come assistente di galleria, Barbara Paci, poi come Direttrice della Galleria Vecchiato Arte. Dal 2019 collabora per Art-Test, società di studi e analisi diagnostiche, per attribuzioni e autenticazioni. Fondatrice del blog Mag Arte, vive di arte e di mare. Ma il suo vero sogno sarebbe stato fare la cantante, cabarettista e ballerina.

Potrebbe anche interessarti...

2 commenti

  1. Nice post. I was checking constantly this blog and I am impressed!

    Extremely useful information particularly the last part 🙂 I care for such information much.
    I was seeking this certain information for a long time.

    Thank you and best of luck.

    1. Giulia Bertuccelli

      thank you!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *